Viaggiare con figli piccoli, consigli efficaci da mamma, parte 2

Davvero pensavate che vi lasciavo su un aereo (come nell’articolo precedente) con i vostri figli che tentavate di raggiungere la vostra meta senza averla ancora raggiunta? Dopo aver fatto tutta la fatica per organizzare il viaggio, andiamoci in vacanza!

Calcolate che i primi giorni o anzi le prime ore sono le più difficili sia per un adulto che per un bambino. Bisogna abituarsi a dei ritmi completamente nuovi anche se saranno più rilassanti. Bisogna abituare la mente ed immagazzinare cose completamente diverse da quelle che si vedevano nella routine di tutti i giorni.

Penso che sia un classico nelle prime ore vedere i bimbi poco convinti di quello che si sta facendo. Ed è normalissimo qualche capriccio iniziale perché comunque li avete portati via dalla loro realtà pronti per entrare in un mondo nuovo. Poi magari ci sono quei bimbi che si abituano facilmente a cambiare routine, orari ed allora li siete davvero dei genitori fortunati.

In ogni caso, il mio consiglio è già da casa cominciare a programmare i posti da visitare che possono essere di interesse anche per loro. Vi consiglio di alterare le cose da adulto a quelle da bambino. Stessa cosa per i posti in cui mangiare. Evitate il ristorante “serio” ma non limitatevi alla solita pizza o patatine fritte, provate anche cose del posto, e, magari vi stupiranno mangiando qualcosa che a casa vostra non avrebbero mai provato.

Portate parecchi cambi, perché in vacanza sembra impossibile ma ci si sporca di più. Se andate in un paese “poco sviluppato” per esempio, sicuramente potreste pensare di lasciare i vostri vestiti alle persone del posto che saranno molto contente di riceverle.

Se i vostri figli hanno un oggetto o gioco da cui non si separano mai, portatevelo con voi. Può essere di grande aiuto in momenti difficili per tranquillizzarlo e a fargli capire che è tutto ok, anche se è fuori dal suo ambiente “sicuro”..

Poi approfittate per godervi ogni istante senza pensare agli orari. Senza pensare che “lì non si tocca perché ci si sporca”, senza pensare a quello che facciamo dopo, ora non si può.

Infine, concedetevi una tregua dalle regole, almeno quelle possibili perché comunque siete tutti in vacanza e allentare sarà di sollievo per tutta la famiglia.

Ultimo consiglio: iniziate il prima possibile, creare dei piccoli viaggiatori sarà una grande soddisfazione per loro e per voi genitori!

Silviavene_Carrara

Sono moglie da 10 anni più 7 di fidanzamento con Luca, un santo che mi sopporta h 24 perché lavoriamo anche insieme nella nostra pizzeria... Si chiama alTeatro ed è a Carrara la città che amo e dove vivo da sempre... Sono mamma di due splendidi e tremendi bimbi: Stella 7 anni , Teo 2 anni... I miei articoli parlano sopratutto del mondo mamma.... Ma mi piace parlare un po di tutto!!!