L’evoluzione delle sopracciglia: dall’antichità ai giorni nostri

Nell’antichità definire le sopracciglia era una moda. Ora invece come si sceglie il disegno più adatto al nostro viso? Qualche consiglio in questo articolo!

Le sopracciglia sono state sempre un argomento di cui parlare fra le donne e gli uomini già dai tempi antichi. Basta ricordare un disegno Egizio, e ci renderemo conto come questa parte del viso sia ben definita. Avere un viso imponente oppure seducente era importante. E visto che le nostre sopracciglia sono come il contorno del nostro viso, ecco che avevano una certa importanza già negli anni prima di Cristo.

C’era chi le disegnava col carbone, chi invece preparava delle tinte. Abbiamo sempre cercato il modo di dare al nostro viso un’espressione rilevante. E si fa grazie alla nostra peluria sopra i nostri occhi. Come possiamo apprezzare dall’immagine (in basso), i disegni sono tanti e devo ammettere che trovare quello giusto per la nostra forma di viso è un poco complicato. Io stessa ho faticato tanto. Infatti, fino a gennaio dell’anno scorso per me il makeup iniziava e finiva con l’applicazione del rossetto. Ero imbranata a definirle, ho dovuto comprare delle forme che mi aiutano a disegnarle (meno male oggi abbiamo tanti aiuti per fare un bel make-up) e solo così ho imparato a farle da sola e come mi piacciono.

Attento a ciò che ti piace

Vi invito a fare attenzione poiché non sempre il disegno che ci piace si adatta alla forma del nostro viso.

Se abbiamo il viso tondo vanno bene sopracciglia folte e grosse, magari un poco spigolose, tipo ali di gabbiano. In questo modo rendiamo il viso più simmetrico e camuffiamo le rotondità.

Per un viso più squadrato ci vogliono sopracciglia più sottili, e poco marcate, rendiamo un poco arcate tipo virgoletta come si portavano negli anni 20. In questo modo creiamo forme più sinuose e il viso sembra più armonico.

Per il viso a forma di diamante (fra di noi è la forma più ricercata in Corea del Sud) allora dobbiamo disegnare le sopracciglia non troppo sottili e non troppo pelose, bisogna trovare una via del mezzo ovviamente non ad ali di gabbiano perché un viso così non ha bisogno di vedersi più spigoloso.

Dal 2020 ad oggi siamo tornati ad avere sopracciglia più folte, e con un disegno grande. Questo va di moda nei giovani e aiuta a chi ha la fronte tanto pronunciata. Sono le cosiddette organiche, si cerca un sopracciglio naturale e si va a ritoccare solo dove ci troviamo sprovvisti di peli. Questo tipo di sopracciglio si fa con diversi prodotti, per dirvi uno: potete usare il sapone.

Ma la cosa più importante non è seguire la moda o volere assomigliare al nostro famoso preferito; la cosa più importante è seguire il disegno naturale della nostra arcata sopracciliare in modo che restiamo fedeli a noi stessi e soprattutto non sembriamo dei robot con delle linee disegnate tanto per avere qualcosa di disegnato sopra gli occhi.

Detto questo vi saluto e vi aspetto al prossimo articolo.

Gissbel